House concert: da dove nasce l’emozione?

House concert: da dove nasce l’emozione?

Chiamateci pazzi, ma crediamo che chiunque abbia già partecipato ad un house concert.

Leggendo un articolo sulla storia degli house concert, ci viene da pensare che l’origine di questi si rifaccia al momento prima dell’uso della parola.

Secondo alcuni ricercatori dell’Università Sheperd Rice, dell’Università del Maryland, College Park (UMPC), noi umani abbiamo iniziato a cantare prima di parlare. Teorizzano che la musica abbia preceduto il linguaggio, al contrario di come le relazioni si siano impostate fino al giorno d’oggi, cioè della musica come prodotto dello sviluppo del linguaggio.

Nelle braccia di tua madre

Credi ancora di non essere stato ad un house concert? Lascia che ti ricordiamo questo: il primo “concerto intimo” a cui sei stato è nelle braccia di tua madre (o padre o nonni), che cantava per te soltanto. Quindi si, sei stato ad un house concert prima che sapessi parlare e ti è piaciuto.

Sentirsi connessi

Degli studi hanno dimostrato che cantando al proprio figlio si rafforza il legame con lui. L’intimità si crea nel semplice atto di sentirsi cantare una canzone! Questa pratica non è legata ad ogni cultura – le madri in giro per il mondo cantano ai loro bambini senza che nessuno le abbia preparate a farlo prima. Perché? È un balsamo per le loro piccole teste. Non costa nulla e costruisce una forte connessione prima ancora della parola.

Non c’è bisogno che le nostre madri cantino per noi a vita, è giusto una fase della nostra infanzia, una di quelle che ci fa amare la musica… per sempre. Dobbiamo ancora incontrare qualcuno a cui non piaccia la musica.

House Concert

Noi non andiamo ai concerti solo per gli artisti, noi ci andiamo anche per noi stessi. Vogliamo che qualcuno canti per noi. Noi vogliamo sentirci connessi a qualcun altro con il flusso di vibrazioni dei nostri corpi.

La musica ci riporta indietro in un momento della nostra vita dove le parole non erano importanti, in uno spazio dove la pura emozione è sentita e compresa senza bisogno di parole.

Gli house concert producono quella stessa sensazione di quando qualcuno cantava per noi. Come i tuoi occhi incontrano gli occhi dei musicisti, ricevi la sensazione che quella canzone sia proprio per te. Questo può succedere in un concerto intimo ma non puoi averla ad un grande show.

Ovviamente sentirsi cantare qualcosa dalle nostre madri è differente dal sentire un artista professionista che lo fa, ma l’intimità dell’atto è molto simile. Perché non rivivere quella bellissima sensazione di qualcuno che canti per noi?

www.guestar.com

No Comments

Post A Comment